color-grading-color-correction-05

Color grading e Color correction

Pubblicato il

Color grading e color correction sono parti fondamentali della post-produzione di un video di qualità, sia esso commerciale (Spot Tv, Web storytelling, Spot web, ecc.).

Un colorista ha un ruolo fondamentale: assegna un significato a ciascun colore. Infatti l’uso del colore nel cinema – così come nei video commerciali – non è fissato soltanto per ragioni estetiche ma ha la capacità di influenzare, ispirare l’audience, determinando una reazione emotiva. Usiamo i colori per definire le nostre esperienze sensoriali, descrivere oggetti, esprimere emozioni, evocare sensazioni e atmosfere. Per tutti questi motivi, nell’ambito della produzione video, il color grading è una parte a se stante della produzione e può fare la differenza tra un corto, un documentario o un lungometraggio amatoriale e uno di qualità professionale.

Va anche aggiunto che spesso, nel caso di produzioni video commerciali (Spot) il cliente, che di solito è il responsabile marketing dell’azienda, viene coinvolto in questa fase ed è in grado da solo di percepire la differenza qualitativa fra i due risultati finali.

Fino a una decina di anni fa, i processi di color correction e color grading erano appannaggio solo delle maggiori case di produzione cinematografiche, poiché molto costosi e complicati. Oggi esistono invece numerosi programmi – a prezzi ragionevoli – che mettono a disposizione di qualunque montatore con un po’ di talento e buona volontà gli strumenti necessari per far fare un salto di qualità ai propri video.

Sto parlando per esempio di suite come Da Vinci Resolve – disponibile in una versione light già praticamente completa di tutte le funzionalità – o Color Finale – un plugin pensato appositamente per gli editor che usano i prodotti Apple e Final Cut Pro e che vi permette di fare color correction e color grading professionali senza utilizzare un altro programma rispetto a quello che usate per montare il vostro video, con un conseguente notevole risparmio di tempo e una maggiore produttività – o, ancora, Magic Bullet Colorista.

Anche se i due concetti sono spesso ed erroneamente confusi, esiste una sostanziale differenza tra color correction e color grading. Mentre la color correction modifica il girato per “rimediare” ad errori effettuati durante le riprese – il calore delle luci usate (toni troppo freddi o troppo caldi possono alterare le alte luci o le ombre), una sottoesposizione o sovraesposizione dei soggetti in camera, e così via – o viene utilizzata per uniformare il girato di telecamere diverse a una stessa qualità, la color grading è quel processo di alterazione dei colori per fini estetici, comunicativi e autoriali.

Il colorista crea un look per suscitare una determinata emozione nello spettatore, conscia o inconscia, e lo fa coerentemente con il messaggio che il regista della pellicola vuole trasmettere. Un’altra importante differenza tra color correction e color grading è che, mentre la prima viene effettuata shot per shot, la seconda riguarda l’intero montato o vaste parti di esso a seconda delle location di ripresa e dei diversi momenti in cui si svolge la trama. Ma andiamo più nel dettaglio e scopriamo cosa si può effettivamente fare con un buon programma di color grading.

Il color grading – la maggior parte delle volte in accordo con il regista e/o il DoP (direttore della fotografia) – si utilizza a fini estetici e comunicativi. Attraverso gli strumenti dei programmi professionali di color grading può ottenere numerosi risultati, ne vediamo qui di seguito alcuni.

Creare un mood/stato d’animo: mentre il rosso è associato a sentimenti come amore, passione, violenza e pericolo, l’arancione è collegato a calore, socievolezza, amicizia e giovinezza; abbiamo poi il giallo per suggerire concetti come la follia, la malattia, l’insicurezza; mentre azzurro e viola sono rispettivamente i colori della calma, dell’isolamento, del distacco il primo, e della fantasia, dell’erotismo e dell’illusorietà;

Suggerire o enfatizzare un momento della giornata: accendere i colori di un’alba o di un tramonto, o trasformare un cielo sereno in uno plumbeo e carico di cattivi presagi, per esempio. O ancora, il giorno può diventare notte: girare in notturna con poca luce non è sempre facile e/o fattibile e, spesso, genera quell’effetto di “sgranamento” o “grana”, indice di bassa qualità e che genera molti problemi in post-produzione; una possibilità alternativa è quindi quella di girare durante le ore di luce e trasformare lo shot in una “notturna” sfruttando la color correction. Altro esempio: una scena, girata per esigenze di produzione in tarda mattinata, può tranquillamente trasformarsi in un romantico scambio di battute al tramonto;

Suggerire una location: le scene che si svolgono in interni di uffici o ospedali hanno una dominante verde; una dominante arancio può far intendere allo spettatore che ci troviamo in un’afosa città messicana o in California; mentre, il blu suggerisce un’ambientazione più nordica, come New York o l’Alaska. E tutto questo, indipendentemente dalla location in cui siano state realmente effettuate le riprese;

Ricreare look popolari o stilizzati: esistono look che sono ormai entrati nel nostro immaginario comune, a volte senza che ce ne rendessimo conto. Pensiamo, per esempio, al teal and orange dei blockbuster hollywoodiani della serie Transformers o ancora all’effetto Bleach Bypass utilizzato in film di guerra e thriller come Salvate il soldato Ryan, Minority Report e Seven. Con buone nozioni di color grading è possibile ricreare lo stesso identico look per i propri video, rendendoli a tutti gli effetti dei prodotti cinematografici.

three-people-making-a-corporate-demonstration-PB2KE4F

Creare un video aziendale efficace, coinvolgente e professionale

Pubblicato il

Che si tratti di un video aziendale di prodotto o di un particolare servizio, uno spot pubblicitario rappresenta oggi una delle soluzioni di marketing più efficaci: è veloce e fruibile su scala mondiale.
Produrre o realizzare un video aziendale di alta qualità indubbiamente non è cosa facile, ma deve essere creato con l’obiettivo di colpire il cliente enfatizzando in primo luogo il core business aziendale.

La conferma di piattaforme web video quali ad esempio Youtube, Vimeo, Daily motion e altri, offrono a privati ed aziende la possibilità di creare un canale di comunicazione personalizzato, coinvolgente, immediato, virale e soprattutto gratuito. Questa possibilità, insieme a tecniche video per piattaforme sociali quali Facebook, Twitter, Instagram etc.. ha permesso alle imprese e alle agenzie di comunicazione di realizzare video aziendali e di prodotti ad elevata visibilità.
Una azienda che si presta ad investire nel creare video comunicativi, di immagine o video emozionali deve però prestare attenzione che questi prodotti video vengano realizzati correttamente e con i migliori standard sia di contenuto che di produzione.

Anzitutto capiamo perché realizzare un video aziendale
Il vero obiettivo di un video aziendale è quello di esporre al pubblico ciò di cui l’azienda si occupa ma è fondamentale che sia comprensibile a tutti i visitatori di settore e non. E come? Indubbiamente il mix di girato video con montaggio professionale, immagini animate, brand message e headline innovativi e colonne sonore del video che lo enfatizzino sono alla base di questo processo. Infatti la tecnica video è indispensabile per semplificare il messaggio ad un pubblico ampio e attrarlo sul vostro prodotto o servizio. Ma allo stesso modo di una campagna pubblicitaria anche la realizzazione del video promozionale deve innanzitutto mettere in scena un racconto (storyboard) che sia coinvolgente emotivamente. Ed è in questa fase che registi, direttori della fotografia, pubblicitari, art director e copywriter entrano in gioco mettendo in gioco la loro esperienza e la loro creatività. Il coinvolgimento emotivo è infatti indispensabile per ‘predisporre’ positivamente l’audience verso il vostro messaggio.

Quale video aziendale devo scegliere per la mia azienda?
Esistono molteplici varietà di video aziendali ma quelli che offrono maggiori possibilità di impatto sull’audience sono i video spot pubblicitari cinematografici emozionali, i video storytelling, i video dimostrativi, i video formativi e i video cosiddetti “How-to” essenzialmente usati per spiegare nel dettaglio un servizio o il funzionamento di un prodotto. Spesso una buona produzione video è in grado di calibrare questi video, inserendo elementi e caratteristiche dell’uno o dell’altro in modo da ottenere un video efficace. Per questo motivo è fondamentale rivolgersi a una casa di produzione che abbia elementi competenti nell’ambito del storytelling e della sceneggiatura altrimenti, la sola tecnica di produzione, sebbene indispensabile, non è sufficiente a realizzare un prodotto video davvero all’altezza del vostro investimento e soprattutto in grado di fare il suo lavoro: coinvolgere un pubblico ampio verso il vostro prodotto o servizio e invogliarlo ad acquistare.

Video Spot Pubblicitari
In alcuni casi possono anche chiamarsi Teaser e sono efficaci soprattutto nell’offrire al consumatore un breve assaggio del prodotto, per stimolare curiosità, interesse ed aumentare la fidelity iniziale. Il teaser è uno strumento molto efficace a preparare il lancio ufficiale di un prodotto sul mercato, esso è uno strumento molto delicato in termini di contenuti e va correttamente calibrato.

Video Storytelling
È l’essenza emozionale ed è la tipologia di video che racconta ad esempio una storia legata ad un prodotto. I modi per farlo sono molteplici ma attenzione la scelta è importantissima e non va sottovalutata, essa va studiata insieme al marketing dell’azienda in ogni dettaglio per ottenere una storia che emozioni davvero. Lo storytelling video è molto utilizzato da grandi multinazionali nella propria comunicazione o nel Content Strategy quali Apple, Google, ma anche Coca-Cola, Barilla e molte altre aziende. I video emozionali sono usati come spot pubblicitari televisivi o cinematografici e nella norma vengono realizzati da un team e uno staff tecnico con competenze specifiche. Per i massimi risultati è necessario l’utilizzo di hardware e software all’avanguardia.
Lo storytelling oggi si sta facendo strada anche per realtà commerciali più piccole che richiedono costi più contenuti. Spesso i Social media sono il veicolo principale di diffusione. I nostri team di autori sono in grado di sviluppare anche in questo ambito un prodotto altamente efficace, in grado di coinvolgere e stimolare il pubblico, anche con un budget contenuto.

Video Formativi
Si usano molto nel supporto pre e post acquisto. In genere si realizzando cercando di concentrarsi sul come funziona il prodotto nel dettaglio. Il Cliente quindi viene fidelizzato e si sente più sicuro nel possibile acquisto una volta conosciuto funzionamento e specifiche del prodotto o servizio. Oltre agli spot ufficiali si usano anche i video how-to che trovate spesso su Youtube, realizzati da molti professionisti (detti anche influencer poichè molto seguiti). Le grandi Aziende produttrici inviano il loro prodotto e gli stessi, realizzano video dimostrativi tecnici o emozionali cercando di enfatizzarne i pro e i contro (può essere una strategia anche enfatizzare i contro di un prodotto competitor). I video formativi più efficaci, sebbene abbiano l’apparenze semplice e diretta, hanno in realtà alle spalle una regìa attenta e ben pianificata e una produzione che usa precisi accorgimenti per ottimizzare i risultati.

Video Case-studies
I video Case-study sono video di pochi minuti utilizzati dalle aziende per promuovere i propri prodotti o servizi, raccontando la storia di alcuni fra i propri migliori clienti. Sono oggi uno strumento molto efficace perché uniscono l’aspetto strettamente promozionale a quello tecnico e spiegano all’audience i risultati pratici dei propri prodotti o servizi. In aggiunta, il video Case-study è utile per ottenere una veloce ed ampia diffusione perchè non solo viene lanciato dall’azienda ma anche dal cliente coinvolto, che spesso ringrazia l’azienda per questo servizio aggiuntivo e viene così ulteriormente fidelizzato. I video case-study sono prodotti video particolarmente complessi anche se all’apparenza sembrano semplici e richiedono una casa di produzione altamente specializzata per renderli davvero efficaci.

DMA International è in grado di fornire produzioni video altamente efficaci grazie a team di produttori e autori con ampia esperienza. I nostri modelli di lavoro ci permettono di mantenere un’offerta estremamente competitiva e dal costo contenuto.

Expo Magazine affida a DMA International la realizzazione della nuova piattaforma video per le PMI

Pubblicato il

Dal 2010 Expo Magazine™ è il portale leader utilizzato nel mondo per conoscere le attività e le iniziative delle imprese italiane.
Expo Magazine™ si rivolge in particolare alle PMI – Piccole e Medie Imprese, facendo conoscere i brand e le attività delle imprese italiane nel mondo.

Per questo motivo Expo Magazine™ realizzerà una piattaforma video per promuovere, attraverso case studies di circa 4 minuti, gli imprenditori italiani e le imprese italiane. Si tratta di un prodotto innovativo che permette all’imprenditore di presentare il proprio brand e i prodotti/servizi a un pubblico internazionale ed avviare rapporti commerciali con l’estero.

La piattaforma video e la realizzazione dei singoli video sarà curata integralmente da DMA International.

Visita il sito ufficiale di Expo Magazine

Expo Magazine™ collabora in modo selettivo di anno in anno con Camere di Commercio estere, Delegazioni d’affari, Buyer, Trade missions, IP-marketplaces & trademark buyers, Marketing specialists, Distributori locali, Legal and Accounting specialists, Servizi di business matching, Business scouting, Distribution & Logistics, Purchasing manager, Retail, Financial partners, Partner commerciali e iniziative con le Esposizioni Universali.

Expo Magazine™ ha una lista proprietaria ed esclusiva di oltre 200.000 nominativi diretti nel mondo e raggiunge ogni giorno migliaia di lettori altamente profilati, interessati al Made in Italy e alle opportunità di business con l’Italia e i paesi europei.

Expo Magazine™ è il primo step per portare le imprese italiane verso il mercato internazionale.

DMA International vince il 2018 Business Award

Pubblicato il

DMA INTERNATIONAL vince il 2018 Business Award nella categoria Società di produzione cinematografica più innovativa.
DMA INTERNATIONAL ha ricevuto il premio di Wealth & Finance Magazine ‘2018’s most innovative feature film & advertisement production company’

DMA INTERNATIONAL è una società di produzione cinematografica full-service, che produce lungometraggi di elevato standard, documentari, web-serie e video pubblicitari.

Il nostro business model unico e innovativo, ci permette di realizzare produzioni video di elevato standard e insieme ad esse prodotti collaterali – come serie di documentari, web serie, libri – che aumentano la redditività della produzione.

Inoltre DMA International pianifica, sviluppa e produce video commerciali per aziende e multinazionali in tutto il mondo, con elevati standard cinematografici e un rigido controllo dei costi.

DMA International ha sede a Milano e collabora con clienti in tutto il mondo.

https://www.wealthandfinance-news.com/winners/dma-international/

2018-Business-Awards-Logo